Taverna dei Briganti

Lettere ai Giornali... & Politica... & Sociale... - Salviamo il MoVimento 5 Stelle

OsteGrogno - Sab Dic 15, 21:11:49
Oggetto: Salviamo il MoVimento 5 Stelle
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Anche Noi Briganti de la Taverna siamo
interessati a capire la deriva che sta prendendo il MoVimento 5 Stelle di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio.

Riportiamo vari spezzoni dalla Rete....


Avviso ai Naviganti de la Rete
questa Discussione sul sito TdB è iniziata nel dicembre 2012 e continua nel tempo,
e col tempo si è arricchita ed evoluta, anche nei concetti.
Per il Movimento 5 Stelle, per i fuoriusciti dal M5S,
per la Democrazia Diretta, per tutti gli Antagonismi-Antagonismo all'attuale Sistema,
il grosso del discorso de la Taverna dei Briganti, Ostegrogno & Annina,
si è svolto in Rete su FaceBook, e al Bar (la Taverna) de visu con la gente,
e non stiamo qui a riportarlo tutto per mancanza di tempo "libero".

Questa discussione sul sito TdB è composta anche di link e immagini.
Per un periodo di qualche mese, nel 2013, i siti allocati sulla piattaforma MTF,
fra cui anche la TdB,
erano "censurati" nei links e nelle immagini per gli utenti non registrati
ai vari siti, e le discussioni come questa erano poco leggibili
se non solo nella mera parte scritta.
Ora la situazione link e immagini dovrebbe essere tornata alla normalità
e visibile anche ai Naviganti della Rete non utenti registrati.

OsteGrogno - Sab Dic 15, 21:13:14
Oggetto:
Salviamo il Movimento 5 Stelle! Messaggio a Beppe Grillo
di Federico Pistono




Federico Pistono su FaceBook

Federico Pistono su Twitter
OsteGrogno - Sab Dic 15, 21:15:38
Oggetto:
Messaggi miei, OsteGrogno, scritti su FaceBook
(dicembre 2012)


OsteGrogno:
"Non lo so. Per me i vertici del MoVimento 5 Stelle stanno facendo l'errore di chiudersi in se stessi senza dare spazio a discussioni democratiche interne. Sembra di rivedere la situazione della Lega Nord (dove allora militai) dalla metà deg
li anni '90 in poi, con espulsioni dall'alto, epurazioni, commissariamenti provinciali e regionali; oggi la Lega Nord è quasi morta.... Pensaci su bene, Grillo! Si può sempre tornare indietro e sedersi ad una Tavola Rotonda con tutte le parti....
"


OsteGrogno:
"Per me un movimento politico nuovo ed in forte ascesa, come il MoV5stelle deve avere la capacità di evolversi nel tempo ascoltando tutte le sue parti interne e l'evolversi delle esperienze di governo locale. La Lega Nord negli anni '90 fece lo stesso sbaglio che stanno iniziando a fare Grillo e Casaleggio ora.... La Lega Nord è quasi morta!
Saluti a tutti da Noi Briganti della Taverna....
"
OsteGrogno - Sab Dic 15, 21:19:48
Oggetto:
Messaggi scritti su FaceBook
(dicembre 2012)

OsteGrogno
"Mi piacete molto e forse vi voterò alle politiche ma per ora non mi iscrivo a nessun movimento o partito.... Non voglio seguire le regole di nessuno se non le mie.... Forza Grillo!"


Michele Grognardi
"Bene! non seguire + nessuno! non essere 1 pecora si 1 lupo!!!"
OsteGrogno - Sab Dic 15, 21:37:48
Oggetto:
Messaggi scritti su FaceBook
(dicembre 2012)

Giovanni Favia
"Il mio tornaconto? Avere rinunciato ogni mese da oltre due anni a migliaia di € di stipendi d’oro e benefit, aver ceduto 1 mln di € allo stato di rimborsi elettorali che per legge erano nelle mie disponibilità, perso la mia vita privata, interrotto con difficoltà di recupero la mia carriera professionale, vedere crescere mia figlia col contagocce. Ma non sono per nulla pentito, ne qui a “frignare”. Perché un tornaconto l’ho avuto eccome. Ho fatto la più bella esperienza della mia vita, lavorando per il futuro della nostra comunità insieme a persone straordinarie ed ottenendo risultati e soddisfazioni enormi."

Giovanni Favia su FaceBook

Giovanni Favia su Twitter


OsteGrogno - Sab Dic 15, 21:54:19
Oggetto:
Messaggi scritti su FaceBook
(dicembre 2012)

Federica Salsi
"Perchè ho deciso di fare politica?
Ho letto Gomorra, di tanto in tanto dovevo chiuderlo e metterlo via. Mi trovavo con gli occhi pieni di lacrime e non riuscivo più a leggere….
Ho letto La Casta, di tanto in tanto dovevo chiuderlo e metterlo via. Accidenti se mi arrabbiavo.
Poi mia figlia, quando aveva 9 anni, un giorno mi ha chiesto: Mamma, ma non si possono mettere in galera quelli che fanno le
ggi come il Lodo Alfano? Ne avevano parlato a scuola…. Allora le ho risposto: Ci stiamo lavorando. Potevo mai dire ad una bambina di 9 anni che quelle persone che si stavano facendo quelle leggi dovevano già essere in galera e facevano quelle leggi proprio per non andarci? Ho mandato giù i bocconi amari di Gomorra, de La Casta, de L’odore dei Soldi e di tutti gli altri capolavori che raccontano l’altra Italia a coloro che vogliono aprire gli occhi. Ho rimboccato le maniche e ora sono qua.
SIAMO NOI IL CAMBIAMENTO CHE VOGLIAMO, CON IL NOSTRO ESEMPIO NELLA VITA QUOTIDIANA.
"

Federica Salsi su FaceBook 1

Federica Salsi su FaceBook 2

Federica Salsi su Twitter


OsteGrogno - Dom Dic 16, 08:54:46
Oggetto:
Io la penso così:

Lega Nord anni '90 = MoV 5 Stelle anni 2010

Umberto Bossi anni '90 = Beppe Grillo anni 2010

Gianfranco Miglio anni '90 = Gianroberto Casaleggio anni 2010

Lega Nord dagli anni'90:
voto di protesta, forte ascesa, piazze piene,
ideologia nuova, nuovo linguaggio,
espansione improvvisa e accellerazione senza possibilità di discussione interna
mancanza di reale democrazia, controllo di pochi, vertice inespugnabile
epurazioni, commissariamenti, espulsioni di storici membri
apice e governo dell'Italia
fallimento della spinta/forza originale
fallimento del governo dell'Italia
fallimento del movimento/partito
regressione e riduzione
ciclo concluso.

Saluti alla Salsi e a Favia et saluti a tutti dai Briganti....
OsteGrogno - Dom Dic 16, 19:28:22
Oggetto:
Messaggi scritti su FaceBook
(dicembre 2012)

Lazarus Long
Secondo voi, quante possibilità ci sono che nel futuro "nasca" un nuovo movimento che si basa sui meetup e sulle adesioni dal basso, stile M5S?

Little John
E' una certezza. Ma verrà superato il concetto di Movimento ad personam. Ci saranno tanti gruppi-movimenti quanti pseudo-innamoramenti. Cercansi scintille ...

Lazarus Long
Ci sarà sempre bisogno di un "attore principale" o di un "capo popolo"?
Cosa serve per far partire un movimento... nel caso del M5S.. c'è stata la leadership di Grillo a muovere tutto...


OsteGrogno
C'è stato Bossi 20 anni fa, c'è Grillo ora, fra 20 anni chi ci sarà?

Little John
Ci sarà sempre qualcuno che conta più di uno, ma la rete serve a far partecipare e a far contare almeno uno anche quelli che non urlano e non fanno audience.

OsteGrogno
Bossi non ha usato la Rete, Grillo usa la Rete, ci vorrà una via di mezzo?
OsteGrogno - Dom Dic 16, 21:32:47
Oggetto:
il "famoso" fuorionda di Giovanni Favia
del settembre 2012

"Casaleggio prende per il culo tutti perché da noi la democrazia non esiste. Grillo e’ un istintivo, lo conosco bene, non sarebbe mai stato in grado di pianificare una cosa del genere..."


Link video su Repubblica
OsteGrogno - Mer Dic 19, 20:11:20
Oggetto:
Pagina di FaceBook dove sono presenti simpatizzanti del MoV 5 Stelle
sia favorevoli che oppositori a Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio,
l'opposizione nella pagina è permessa e non è censurata.

Link Solo 5 Stelle

Immagine top pagina




(attenzione che ci sono delle imitazioni su FaceBook non originali e che non permettono opposizione)
OsteGrogno - Gio Dic 20, 16:31:51
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(dicembre 2012)

Raffaella Pirini
"Grillo sta danneggiando il Movimento, bisogna che glielo facciamo capire
"

Raffaella Pirini su FaceBook (nick da verificare)

(Raffaella Pirini per ora non l'abbiamo trovata su Twitter).






"Grillo continua l'epurazione espulso il gruppo di Forlì"
articolo sulla Pirini de la Repubblica

"M5S, cacciata anche la Pirini per la solidarietà alla Salsi"
articolo sulla Pirini de la Repubblica

"Movimento 5 Stelle, il j'accuse dell'espulso "Grillo, stai facendo danno su danno"" (espulsione Valentino Tavolazzi)
articolo su Tavolazzi de la Repubblica
OsteGrogno - Sab Dic 22, 18:20:55
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(dicembre 2012)

OsteGrogno
"si può andare a firmare per il M5S,
si può andare a votare per il M5S,
ma si può anche criticare il M5S.....
(tipico di Noi Briganti.....)
"





Foto di Gianroberto Casaleggio e Beppe Grillo

OsteGrogno - Sab Dic 22, 19:33:55
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(dicembre 2012)

Pozzolo Emiliano
"Con la presente il sottoscritto Pozzolo Emiliano intende informare gli organi di stampa sulla propria ed inderogabile decisione. Tale comunicato funge, inoltre, da pubblica denuncia nei confronti del golpe avvenuto nel M5S, il quale, ormai, è di fatto un partito padronale ed autoritario. Questa deriva per nulla si confà ad un movimento assembleare e partecipativo, che annovera fra le sue prerogative il rispetto, la libertà individuale, l’uguaglianza di diritti e l’assenza di ruoli gerarchici. ....
....
Rimarrò un attivista dissidente del M5S, con la convinzione e la determinazione di chi si propone un reale cambiamento culturale nella nostra società. La battaglia, che le ”teste pensanti” porteranno avanti, servirà a rendere più lucido il pensiero e critica la coscienza. Se ciò avverrà, saremo innanzi ad un cambiamento senza precedenti…
"


"Portavoce M5S Marano si dimette: deriva autoritaria"
articolo La Nuova Vicenza
OsteGrogno - Sab Dic 22, 19:41:12
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(dicembre 2012)

byoblu/Claudio Messora
"Ecco i risultati del sondaggio del 13 dicembre scorso su www.byoblu.com"


"MOVIMENTO CINQUE STELLE - La base è spaccata? I risultati del sondaggio"
<iframe width="560" height="315" src="http://www.youtube.com/embed/YzfmyJ_VhIE?rel=0" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>
OsteGrogno - Dom Dic 23, 09:00:06
Oggetto:
Salviamo il Movimento 5 Stelle! Risposta alla critiche e nuovo messaggio a Beppe Grillo
di Federico Pistono

<iframe width="560" height="315" src="http://www.youtube.com/embed/Ky3qMKLWEm4?rel=0" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>


Federico Pistono su FaceBook

Federico Pistono su Twitter
OsteGrogno - Mar Dic 25, 17:56:55
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(dicembre 2012)

OsteGrogno/Taverna dei Briganti
"si può andare a firmare per il M5S,
si può andare a votare per il M5S,
ma si può anche criticare il M5S.....
(tipico di Noi Briganti.....)
"



OsteGrogno - Dom Gen 06, 10:24:55
Oggetto:
Messaggi scritti su FaceBook
(gennaio 2013)

Alessandra MA
..posso fare una domanda a questo gruppo che mi sembra di capire sia la parte critica del movimento..ma voi alle politiche chi votate?

OsteGrogno/Taverna dei Briganti
In Taverna noi Briganti sceglieremo tra il MoVimento 5 Stelle & Monti.... probabilmente alla Camera per uno e al Senato per l'altro......
OsteGrogno - Sab Feb 09, 08:16:30
Oggetto:
Prima pagina de il Fatto Quotidiano del 08/02/2013



Link Immagine

Link il Fatto Quotidiano
OsteGrogno - Sab Feb 09, 12:31:15
Oggetto:
OsteGrogno/Taverna dei Briganti
In Taverna noi Briganti sceglieremo tra il MoVimento 5 Stelle & Monti.... probabilmente alla Camera per uno e al Senato per l'altro......


OsteGrogno - Mar Feb 12, 22:04:31
Oggetto:
Salviamo il MoVimento 5 Stelle...



articolo de la Gazzetta di Parma del 06/02/2013,
Link Gazzetta di Parma

Link Immagine

Link Immagine articolo 1

Link Immagine articolo 2
OsteGrogno - Mer Feb 13, 08:19:31
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(dicembre 2012)

Lo sfogo della Salsi su Facebook: tutta la verità sul MoVimento 5 Stelle

articolo su losai.eu

“Mi ero illusa che il M5S fosse un movimento costruito dai cittadini ma è chiaro che sono stata ingenua. La mia espulsione non è importante come vicenda personale. Diventa però un fatto pubblico perché è l’indice di un Movimento che nell’ultimo anno ha cambiato aspetto e sostanza, tradendo tutti noi. Me ne sono resa conto solo quando le conseguenze della mia presenza a Ballarò mi sono cadute addosso. I cambi di statuto, dei regolamenti e delle procedure che intendevano colpire questa o quella persona si sono allargati a macchia d’olio diventando la somma di qualcosa che adesso ha un’altra natura rispetto a quando eravamo partiti.

Fino a che il Movimento è stato locale questi aspetti non esistevano.

Sono Grillo e Casaleggio ad aver pianifico un disegno fin dall’inizio. E mi rendo conto che è un sistema in cui i cittadini sono usati come pedine e servono al loro disegno non ad altro: a convincere la gente schifata dalla politica dei partiti a comprare un nuovo prodotto, il marchio Grillo. Violando anche il cosiddetto “Non Statuto” del Movimento scritto da Grillo e Casaleggio stessi.

ARTICOLO 4 del Non-statuto: “Il MoVimento 5 Stelle non è un partito politico né si intende che lo diventi in futuro. Esso vuole essere testimone della possibilità di realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità degli utenti della Rete il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi.”

Grillo e Casaleggio non vogliono che altre persone finiscano in tv perché vogliono controllare questo prodotto. La rabbia con la quale il Movimento ha cambiato volto mi preoccupa come cittadina italiana. In questo modo Grillo e Casaleggio aggregano persone con la promessa che le cambieranno le cose. Ma questo Movimento sarà in grado di farlo con la gestione padronale negli ultimi mesi?

Non puoi espellere chiunque la pensi diversamente da te. E’ successo sempre quando le persone sono emerse dal loro ruolo. Grillo ha candidato il Pm Luigi De Magistris al Parlamento europeo e poi lo ha espulso, l’euro-deputato Sonia Alfano che ha fatto la stessa fine, il consigliere comunale di Valentino Tavolazzi e Raffaella Pirini, espulsi anche loro, il consigliere regionale Giovanni Favia e me che come tanti altri meno noti siamo stati allontanati senza un motivo formalmente sensato. Ma la politica si fa insieme agli altri, con le persone. Non la puoi fare da solo o con te stesso allo specchio e pretendere che gli altri siano dei burattini. I problemi piccoli o grandi, come sono quelli del Paese, si risolvono con soluzioni, non cancellando chi non ti sta bene. Se un domani Grillo ha un problema con la sanità italiana cosa fa? Espelle il Ministero della Sanità?

Grillo e Casaleggio stanno anche facendo un uso di internet contrario all’etica della rete. Capisco solo adesso perché gli hacker di Anonymous hanno attaccato il suo blog. In rete le persone cooperano per trovare una soluzione migliore ai problemi e si preferisce essere in tanti perché i tanti possono meglio pensare che una o due persone.

Ora Grillo e Casaleggio stanno usando la rete per creare consenso elettorale, facendo leva sul malcontento che c’è in Italia. Aggregano tifosi utili a mettere una croce sulla scheda elettorale ma che difficilmente si metterebbero a scrivere un progetto di legge o a risolvere un problema. Finite le elezioni il tuo pensiero, che vale già poco adesso varrà ancora meno, perché se la pensi diversamente da lui “vai fuori dalle balle”.

Grillo dice che siamo in guerra, che abbiamo in testa l’elmetto. Ma questa è solo la sua guerra personale per rifarsi dei media che lo hanno escluso. Noi siamo cittadini. Vogliamo trovare soluzioni ai problemi che già abbiamo. Non crearne altri con una guerra. Dalla mia esperienza presumo che il fine di un’azienda privata , come è la Casaleggio Associati sia fare business, fare soldi, perseguire un utile. Mentre il fine di Grillo presumo sia quello di essere al centro dell’attenzione mediatica poiché era stato cacciato dalle TV. E’ tutto legittimo ma questi interessi privati non hanno a che fare con il benessere di noi cittadini. I meccanismi di censura si. Tristemente bisogna dire che gli stessi meccanismi di censura che Grillo ha subito in passato sono gli stessi che applica con noi adesso.

Ma il nocciolo essenziale della questione è capire se il M5S sia diverso nei fatti dai partiti o sia una versione più degradata di essi in cui il programma sono parole vuote, la trasparenza dei conti e delle decisioni (vedi incassi del blog e parlamentarie) non esiste e decidono tutto quei pochi (in questo caso addirittura solo due persone ) che ne sono al vertice attraverso un controllo del marchio.

La mia espulsione e il post sul punto G fanno parlare tanto perché accendono gli anima ma hanno l’effetto di distrarre da altre questioni ben più importanti. Ad esempio il programma del M5S dov’è? Sappiamo che non c’è ancora nessun programma politico se non dei riferimenti orientativi alle 5 stelle polari che abbiamo messo in piedi all’inizio.

Ma non si va al governo discutendo se è giusto o sbagliato partecipare ad un Talk Show. Alle migliaia di persone che hanno perso il lavoro e a quelle che non l’hanno mai avuto parliamo dei Talk Show? Alle persone interessa il progetto per il rilancio economico del paese! Come riusciamo ancor a viverci con le nostre famiglie! Non siamo tutti milionari ma abbiamo problemi concreti.

Ma qual’è questo progetto? Come si realizza? Come si farà a non portare allo sfascio la sanità pubblica? Qual’è la soluzione per la gestione dei flussi migratori? O tutti gli altri temi? Non si sa.

Però sappiamo che i futuri parlamentari del Movimento 5 stelle hanno firmato praticamente una cambiale in bianco per affidare a Grillo, che a sua volta designerà una società di comunicazione, i fondi destinati alla comunicazione dei gruppi parlamentari, ancor prima di conoscere il programma o di scriverlo. Si parla di cifre che si aggirano attorno ai 10 milioni di euro visto il numero di parlamentaru. Questa attenzione per le risorse economiche oltre a essere strana, vista la necessità di avere un programma che sarebbe più urgente, è anticostituzionale. I parlamentari sono eletti dai cittadini e non può essere Grillo a decidere chi e come deve parlare. Sarà Grillo a imbeccare i parlamentari e a dire loro cosa e come dirlo e se non saranno d’accordo andranno come dice lui “fuori dalle balle?” E allora a cosa serve il nostro voto se quei parlamentari rispondono a Grillo e non a ai cittadini che li hanno eletti?

Emerge sempre un doppia morale in tutta questa vicenda anche nell’aspetto che mi riguarda e che spiega che c’è qualcosa di fondamentale a non andare nel Movimento. In privato Grillo dice a Dario Fo che il post sul punto G è stato un errore (lo ha riferito il premio Nobel al programma “La Zanzara” di Radio 24) ma in pubblico continua a denigrarmi, l’ultima è che io sto facendo politica per tornaconto. In pubblico alcuni colleghi mi danno la solidarietà per le minacce e gli insulti subiti e in privato partecipano al capannello dove mi si da della prostituta e neanche mi parlano. In pubblico dicono che dobbiamo lavorare insieme e in privato realizzano un video sul lavoro del gruppo consiliare senza di me. In privato Grillo caccia le persone e intanto sul blog dice che se non sono s’accordo se ne se dovrebbero andare.

Il Movimento, che adesso per me è una grande delusione, lo sarà anche per i cittadini italiani. Nonostante la buonafede di tanti Grillo è finzione.

Ringrazio tutti per la solidarietà e per offerte di candidatura fattemi in lungo e in largo. Ho deciso che al consiglio comunale di Bologna darò vita a un gruppo consiliare. Ma ho bisogno di un ufficio grande per accogliere per un thè tutti coloro che una volta eletti in Parlamento faranno la mia stessa fine, stipendio di 13mila euro permettendo. Scherzi a parte, il mio impegno sarà quello di lavorare, come ho sempre fatto, dalla parte dei cittadini.”




link articolo su losai.eu

link articolo scritto da Federica Salsi su FaceBook

Federica Salsi su FaceBook 2

Federica Salsi su FaceBook 1
OsteGrogno - Dom Feb 17, 09:00:28
Oggetto:
OsteGrogno/Taverna dei Briganti
In Taverna noi Briganti scegliamo il MoVimento 5 Stelle & Monti.... alla Camera per uno e al Senato per l'altro......


OsteGrogno - Dom Feb 17, 10:45:16
Oggetto:
Messaggi scritti su FaceBook
(febbraio-marzo 2013)

Salvatore Annunziata
scusate ma se qui è solo 5 stelle che ci fanno persone palesemente schierate x movimenti contrari?? prego admin fare cio che si deve, grazie

OsteGrogno/Taverna dei Briganti
Io sono schierato parzialmente con Grillo e questo Gruppo Solo 5 Stelle è eccezionale perchè permette opposizione ai 5 Stelle...
L'admin è davvero in gamba che ha creato una nicchia così in Rete.
In Taverna noi Briganti scegliamo il MoVimento 5 Stelle & Monti.... alla Camera per uno e al Senato per l'altro......
e questo Gruppo su FB è un posto che è importante per noi...


Flavio Castelli
Taverna , l'idea del voto disgiunto camera/senato è tutt'altro che sciocca, anche se al senato non penso di votare Monti. Il dubbio che ho è che sia possibile uno "schieramento parziale" con Grillo. Dopo aver visto il fiore dei candidati grillini e loro metodo di selezione, penso che, o ti schieri in pieno con Grillo o non ti ci schieri per niente. L'equivoco al solito nasce dal considerare il m5s avulso da Grillo, con teste pensanti proprie. Se voti m5s voti Grillo, in toto. Questa pagina con il suo titolo è ormai una targa commemorativa a quel che avrebbe potuto essere il movimento, cosa che invece si sta concretizzando in DiM.

Antonio Manicone
complimenti Taverna. Scegliere M5S e Monti è come scegliere sia il diavolo che l'acqua santa

OsteGrogno/Taverna dei Briganti
il più è capire chi è il Diavolo!?.....
OsteGrogno - Mer Feb 20, 08:25:14
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(febbraio 2013)

Blog di Beppe Grillo blog Beppe Grillo
"I 100.000 di Milano ora!
Senza soldi siamo diventati la prima forza politica del Paese!"






OsteGrogno/Taverna dei Briganti
"E' un segnale, tutta sta gente in piazza, da tenere molto in considerazione....
neanche la Lega Nord di Bossi ai mitici tempi riempiva le piazze così..."



Mario Aspromonte
"Il vento che tira in quelle piazze piene è inequivocabile, e si sa il vento non si puó fermare con le mani. Quindi il voto porterà successo al M5S. Ma la questione vera è il dopo: la capacità di gestire questo consenso e questo programma fantasmagorico in Parlamento. Lì il rischio di finire come la Lega Nord è altissimo, sia per l'inesperienza che per le incapacità evidenti dei grillini ma anche perchè questi sono vincolati alle idee, agli umori e anche ai soldi di Grillo e Casaleggio. È lì ne vedremo della belle. Se faranno male sarà un disastro per tutti noi, non solo per loro..."
OsteGrogno - Mer Feb 20, 21:15:05
Oggetto:
Intervista in Rete
(20 febbraio 2013)

Intervista di Mario Monti, a Radio Anch'io su Radio Uno
fonte il Fatto Quotidiano

"Non snobbare le piazze di Grillo...
...
Quindi l’obiettivo vero e proprio: “Vorremmo governare con coloro che fossero d’accordo nell’impegnarsi per aggredire quegli ostacoli che impediscono all’economia italiana di progredire, compresa una riforma sulla giustizia”. Prove di accordo tecnico con il Pd? Sarà, ma intanto Monti si presta a considerazioni ‘altre’ su Beppe Grillo.

Non parla di lui come il simbolo dell’antipolitica. Non lo accusa perché non risponde alle domande dei giornalisti. Non lo sminuisce dicendo che il suo è un consenso a scatola chiusa. Ma da qui a parlare di apertura ce ne passa. Eppure le parole di Monti su Grillo sono diametralmente opposte rispetto a quelle degli altri competitor e acquistano un peso specifico importante specie dopo l’ennesimo bagno di folla (questa volta a Milano) di cui è stato capace il leader dell’M5S in questi ultimi giorni di campagna elettorale.

Il candidato premier di Scelta Civica, ospite ai microfoni di Radio Anch’io su RadioRai, usa parole nette. “Governare con Grillo? Non so, credo che sia difficile” è il pensiero dell’ex rettore dell’università Bocconi, che tuttavia sottolinea di rispettare, e non poco, l’elettorato che sceglierà Movimento 5 Stelle. “Quelle energie è fondamentale non trascurarle e snobbarle ma convogliarle in un modo di trasformare la politica” dice Monti, secondo cui “quello delle piazze è un importantissimo serbatoio che Grillo riempie anche con funzione utile di segnalazione di rabbia e insoddisfazione per la politica tradizionale”. Detto questo, a sentire il premier, quella del comico genovese rimane “è una protesta da cui è difficile vedere emergere una proposta. Grillo – prosegue Monti – potrebbe essere un ministro tecnico, i suoi candidati non so valutare che tipo di approccio di governo possano avere ma la forza di Grillo sono gli elettori che lo voterebbero"
..."




OsteGrogno - Mer Feb 27, 22:33:01
Oggetto:
Elezioni Politiche 2013, risultato Nazionale
(24-25 febbraio 2013)






OsteGrogno/Taverna dei Briganti
"In Taverna dei Briganti, al Bar,
siamo un italian classical Bar, un ex licenza fascia B, un Bar non fighetto, in provincia di Parma, Emilia-Romagna,
frequentato da italiani ma anche da molti stranieri residenti
(Avventori Briganti italiani del nord, italiani del sud, arabi-tunisini, arabi-marocchini, albanesi e albanesi-macedoni, zingari-rom, moldavi e rumeni, tutti buoni clienti),

gli Avventori Briganti, i clienti, che si sono espressi,
si sono espressi sulla scelta di voto fatta verbalmente al bancone così:
+ la maggioranza dei i 30-40 enni, italiani del nord, ha votato Grillo, nb usano tutti la Rete/Internet!, e a seguire Bersani
+ la maggioranza dei pensionati, italiani del nord, ha scelto Bersani o nb non è andato a votare!
+ la maggioranza degli artigiani, italiani del nord, ha votato Berlusconi e a seguire Grillo
+ la maggioranza degli artigiani, italiani del sud, ha votato Berlusconi e a seguire Grillo
+ la maggioranza dei 20 enni, italiani del nord, non si è espressa al bancone, nb il Bar non è freguentato da giovanissimi
+ la maggioranza degli operai, italiani del nord, ha votato Bersani e a seguire Ferrando e a seguire Maroni
+ la maggioranza degli operai, italiani del sud, ha votato Berlusconi e a seguire Grillo
+ la maggioranza dei commercianti, italiani del nord, ha votato Berlusconi e a seguire Grillo
+ la maggioranza dei disoccupati, italiani del nord, ha votato Maroni e a seguire Grillo
+ la maggioranza dei disoccupati, italiani del sud, ha votato Berlusconi e a seguire Grillo
+ la maggioranza dei cassaintegrati, italiani del nord, ha votato Bersani e a seguire Grillo e Maroni
+ la maggioranza dei cassaintegrati, italiani del sud, non si è espressa al bancone
+ la maggioranza degli sciatori, italiani del nord, ha votato Berlusconi e a seguire Bersani
+ la maggioranza dei ciclisti, italiani del nord, ha votato Bersani e a seguire Grillo
+ la maggioranza dei pescatori, italiani del nord, ha votato Bersani e a seguire Grillo
+ la maggioranza dei volontari di PA, italiani del nord, ha votato Grillo e a seguire Bersani.
Nessuno degli Avventori Briganti, clienti, si è espresso apertamente per Monti,
nb chi l'ha votato non si esprime apertamente.
Molti degli Avventori Briganti, clienti, si sono espressi apertamente per Grillo,
nb chi l'ha votato si esprime apertamente.
Gli Avventori Briganti, clienti, stranieri arabi-tunisini, arabi-marocchini, albanesi-macedoni hanno chiesto chi aveva vinto alle politiche, nb perchè non l'hanno capito!,
gli altri stranieri non si non espressi in domande.
L'OsteGrogno, io, e lo staff hanno dichiarato Grillo alla Camera e Monti al Senato,
come in questa discussione in precedenza riportato.
Il sondaggio è solo su chi si è espresso verbalmente al bancone, la maggioranza degli Avventori Briganti, i clienti, non si è espressa.
Questo sondaggio non ha nessun valore scientifico.
"



da FaceBook
Little John
"Ma ha un valore antropologico immenso ... Wink "
OsteGrogno - Dom Mar 03, 08:23:59
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(febbraio 2013)

Il Modello Sicilia
Voto sui singoli provvedimenti.




Link Ansa.it


Link Formiche.net
OsteGrogno - Dom Mar 03, 09:14:16
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(febbraio-marzo 2013)

Link a siti che criticano il MoVimento 5 Stelle e Beppe Grillo


Servizio Pubblico, il Ballometro 2: Grillo

Quit The Doner, 5 buone ragioni per non votare Grillo

Lo Sai.eu, Prima di votare il MoViMento 5 Stelle guarda questo video

Lo Sai.eu, Enrico Sassoon: il vero volto del Movimento 5 Stelle
OsteGrogno - Gio Mar 07, 09:47:11
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(marzo 2013)





OsteGrogno/Taverna dei Briganti
"a The End... io aggiungo "?" "

OsteGrogno/Taverna dei Briganti
"Io li ho votati i M5S alla Camera.... e non al Senato.
Grillo vuole spaccare il sistema non vuole solo il potere (come tutti),
la sua visione è difficile da capire ma la sferzata grillina è essenziale in questo momento di stallo e senza idee innovative..."



OsteGrogno/Taverna dei Briganti
"Aggiungo che il M5S se nel tempo non supererà l'opzione Grillo-Casaleggio e non maturerà democraticamente
farà la fine della Lega Nord di Bossi.... Ora però i M5S un voto, su due, se lo meritano."



OsteGrogno/Taverna dei Briganti
"L'opposizione a Grillo di grillini ed ex-grillini è vitale.... il MoVimento 5 Stelle deve diventare un movimento democratico, ora non lo è."


Luisa Bonvissuto
"Io penso che il consenso va esercitato e messo in moto alle condizioni che ci sono al momento. Parlo per Grillo, Berlusconi e Bersani. Non è l’italiano che non sa votare, che ha sbagliato, ma voi che non avete la capacità di vedere. L’italiano vi ha messo di fronte al dialogo, ruolo centrale della politica, e c’è qualcuno che deve fare un passo in avanti, qualcuno un passo indietro e l’altro deve stare fermo, ma tutti compatti per il paese! Siete chiamati a discutere e risolvere i veri problemi della gente e non di casta."
OsteGrogno - Sab Apr 06, 11:47:39
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(aprile 2013)





OsteGrogno/Taverna dei Briganti
"Vaffanculo"
OsteGrogno - Gio Mag 30, 09:03:40
Oggetto:
da La Stampa

del 29 maggio 2013

Il flop grillino non illuda i vecchi partiti
di FEDERICO GEREMICCA



"Si sono fatti amare poco, e questo è fuori discussione. E il loro capo, Beppe Grillo, è il leader più detestato nella «cittadella politica». In pochi mesi, gli insulti, lo spirito censorio e l’assoluta indisponibilità al confronto, hanno fatto del M5S un corpo estraneo rispetto al sistema politico nel quale - pure - il 24 e 25 febbraio avevano fatto irruzione.
Ce n’era a sufficienza, dunque, perché la prima sconfitta elettorale attirasse sul movimento critiche e commenti al vetriolo. Nulla di nuovo: chi vince irride all’avversario, chi perde si lecca le ferite. Ma dietro le reazioni sarcastiche, sembra trapelare - stavolta - un di più di eccitazione, quasi un’euforia, che pare spiegarsi - in alcuni casi - con un sentimento che va oltre la soddisfazione per la semplice sconfitta dell’avversario politico: l’idea, insomma, che per Grillo e il suo movimento sia cominciata la parabola discendente (il che, per altro, è possibile), che i «duri e puri» dello scontrino abbiano i mesi contati e che tra non molto - insomma - si potrà tornare a suonare la musica di prima.
Il consenso ottenuto dal M5S e l’uso che di quel consenso è stato fatto, sono due cose diverse e meriterebbero due ragionamenti del tutto diversi. Nulla di quanto scritto in queste prime ore può esser contestato, a proposito delle ragioni della sconfitta di Grillo: candidati poco noti, la deludente azione politica - se vogliamo chiamarla così - svolta dai parlamentari eletti, il profilo più nazionale che locale del movimento e il ruolo svolto da Grillo stesso, certo meno presente ed efficace che in occasione delle elezioni politiche. Detto tutto ciò, però, sarebbe illusorio immaginare che le ragioni alla base del consenso ottenuto solo tre mesi fa, si siano eclissate, superate da un positivo evolvere della situazione.
La crisi del M5S, insomma, non cancella e non toglie drammaticità ai motivi che avevano dato forza al movimento: in particolare non toglie dal campo l’urgenza di una profonda riforma del sistema politico, del suo modo di funzionare e della modalità e quantità di risorse pubbliche che vi vengono destinate. Proprio il finanziamento ai partiti è stato - contemporaneamente - il miglior cavallo di battaglia di Grillo e l’affondo più doloroso subito dalle forze politiche tradizionali. Ma se su questo piano qualcosa si è mosso - inutile negarlo - è stato sotto l’azione pressante (e spesso sgradevole, è vero) del M5S; e se qualcosa di nuovo è accaduto anche nelle istituzioni - si pensi al profilo dei Presidenti di Camera e Senato - le ragioni vanno ricercate ancora lì: nel successo delle liste di Grillo (e qui, in fondo, è la vera differenza tra il disertare le urne ed esprimere comunque un voto, anche se di chiara protesta).
Lunedì, mentre venivano chiuse le urne, le agenzie di stampa battevano la notizia della condanna a 3 anni e 4 mesi per Franco Fiorito, che nella sua funzione di capogruppo Pdl alla Regione Lazio si era appropriato di più di un milione di euro dei finanziamenti destinati al suo partito: altri processi sono in arrivano e molti filoni di indagine restano aperti a conferma che anche questa emergenza (oltre alle altre che stringono il Paese) è tutt’altro che superata.
La cosa migliore da fare - ora che anche il Movimento Cinque Stelle è investito da una diversa ma ugualmente profonda crisi - sarebbe dunque andare avanti sulle riforme e sui tagli già annunciati dal governo, così da dimostrare che (Grillo o non Grillo) il sistema è in grado di riformarsi. La cosa peggiore, invece, sarebbe pensare di averla scampata, tirare un sospiro di sollievo perché «quei rompiscatole hanno perso e sono finiti», e tornare all’andazzo di prima. Sarebbe un errore imperdonabile: un po’ come quel malato che continua ad avere la febbre ma butta via il termometro in modo che, non potendo misurarla, può illudersi di non averla più...
"


fonte
La Stampa
La Stampa articolo



Immagine articolo



Commento di OsteGrogno:
"Tenere presente che la spinta riformatrice di parte del PD, dei renziani, in Italia
è grazie alla presenza del M5S di Beppe Grillo. Vedi anche i presidenti di Canera e Senato.
Dal M5S e dalla Democrazia Diretta nascono e prendono forma altri movimenti nuovi di DD
come DiM Democrazia in Movimento, sul quale forum siamo anche ospitati,
vedi link, e dove qui ne parliamo....
"

(discussione presente anche su forum DiM DiM Forum)
OsteGrogno - Mer Giu 05, 09:13:13
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(maggio 2013)





OsteGrogno/Taverna dei Briganti
"Che due Balle!"
OsteGrogno - Mer Giu 05, 09:15:46
Oggetto:
da La Stampa

del 31 maggio 2013

La fiammata dei Cinque Stelle
di LUCA RICOLFI



"
Quando votano in pochi, come è successo alle recenti amministrative, c’è sempre il rischio di sovrainterpretare, di vedere nel voto più di quello che contiene. A me i segnali chiari sembrano solo due: gli elettori di sinistra che avevano votato Grillo stanno cominciando a tornare a casa, il movimento di Grillo ha subito un tracollo d’immagine. Gli italiani saranno pure ingovernabili, come pensava Mussolini e ora ripete il commissario europeo Günther Oettinger, ma non sono ciechi.

Se per qualche motivo le cose precipitano, come è successo in vari passaggi della storia nazionale, può succedere che una parte dell’elettorato improvvisamente divenga pronta a votare una forza politica nuova, che promette un cambiamento radicale, o anche semplicemente rappresenta un modo d’essere diverso, una qualche rottura con il passato o con il presente. Ma altrettanto improvvisamente i medesimi elettori che hanno scommesso sul nuovo o sul diverso sono pronti a ritirare il loro consenso. Nella storia elettorale italiana degli ultimi 70 anni è già successo due volte, con il movimento dell’Uomo Qualunque (fra il 1946 e il 1948) e con la mai veramente nata Alleanza democratica, che subito prima della discesa in campo di Berlusconi era arrivata (nei sondaggi) a sfiorare il 20% dei consensi. Vedremo presto se il caso del Movimento Cinque Stelle somiglierà più a quello dei movimenti-fiammata (come Uomo Qualunque e Alleanza democratica), o a quello dei movimenti-incendio, che nascono all’improvviso ma durano nel tempo, come sono stati la Lega e Forza Italia.

Personalmente propendo più per la prima ipotesi, quella di un raffreddamento del consenso al Movimento di Grillo, e questo non tanto per la batosta elettorale dei giorni scorsi, quanto per i comportamenti e gli equivoci che l’hanno preceduta e per molti versi preparata.

Primo equivoco. Beppe Grillo pare non aver capito che la maggior parte degli elettori non sono né fanatici, né militanti. Sono sì disgustati dalla politica, vorrebbero sì mandare a casa una classe dirigente che li ha profondamente delusi, ma al tempo stesso vorrebbero che un governo ci fosse. E che fosse un governo decente. Non è evidente, o almeno non lo è ancora, o non lo è alla maggioranza dei cittadini, che il governo Letta-Alfano sia un governo indecente. Mentre è del tutto evidente che il Movimento Cinque Stelle ha ostacolato in ogni modo la nascita di un governo compatibile con il risultato elettorale.

Secondo equivoco. Il Movimento Cinque Stelle pare non aver capito che molti elettori danno una notevole importanza a due virtù: la competenza e lo stile. Molti elettori (la maggioranza, a mio parere) non si accontentano affatto di essere governati da gente «semplice e onesta», ma vorrebbero anche che i politici che li rappresentano fossero competenti, esperti, e persino educati. Soprattutto quest’ultima cosa. Gli elettori possono anche perdonare la volgarità del capo, che può mascherarsi dietro l’alibi della satira, ma apprezzano molto di meno la volgarità dei sottoposti, sia quando si manifesta come amore per il vil denaro (vedi il surreale dibattito sugli scontrini e gli emolumenti dei parlamentari) sia quando si manifesta con le offese e il turpiloquio (giusto ieri le parole «merda» e «stronzo» erano al centro delle profonde riflessioni politiche di due grillini molto in vista, la capogruppo alla Camera Roberta Lombardi e l’uomo-streaming del movimento Salvo Mandarà; per non parlare delle offese di Grillo a Stefano Rodotà).

Terzo (e fatale) equivoco. Il Movimento Cinque Stelle pare non aver compreso né la natura della Rete né la natura della democrazia. La Rete, che qui scrivo in maiuscolo perché qualcuno la considera una divinità, è uno strumento comodissimo e utilissimo (posta elettronica, Wikipedia, migliaia di servizi gratuiti, velocizzazione delle comunicazioni, ecc. ecc.), ma è anche fonte di innumerevoli effetti collaterali negativi. Grazie alla Rete può risultare più facile violare la privacy, umiliare le persone, indurre al suicidio un ragazzo o una ragazza, mettere in circolazione informazioni false o pericolose, truffare il prossimo, dare voce agli incompetenti, permettere l’espressione dei peggiori sentimenti, o anche semplicemente sottrarre tempo a chi potrebbe usarlo assai meglio. Il Movimento Cinque Stelle non solo deifica la Rete, ma sogna un mondo in cui tutti possano partecipare a un innumerevole insieme di decisioni grazie al voto elettronico. Un mondo in cui la democrazia diretta, che qualche volta ha funzionato in piccole comunità, trionfa sulla democrazia rappresentativa, inventata per governare comunità grandi e complesse.

E’ una sciocchezza, se non altro perché la maggior parte di noi non vuole affatto mettere becco nell’innumerevole giungla di leggi e norme che vengono emanate ogni giorno da ogni sorta di consesso, ma preferirebbe potersi dedicare alle cose che ama con la serenità che deriva dal fatto di avere dei decenti rappresentanti in parlamento e nelle istituzioni. E’ a questo che serve la democrazia rappresentativa. Ed è questo il motivo per cui, nelle democrazie che funzionano, a votare vanno in pochi, non in molti: perché sanno che, chiunque vinca, non sarà una catastrofe.
"


fonte
La Stampa
La Stampa articolo



Immagine articolo



Commento di OsteGrogno:
"Tenere presente, mi ripeto, che la spinta riformatrice di parte del PD, dei renziani, in Italia
è grazie alla presenza del M5S di Beppe Grillo. Vedi anche i presidenti di Canera e Senato.
Dal M5S e dalla Democrazia Diretta nascono e prendono forma altri movimenti nuovi di DD
come DiM Democrazia in Movimento, sul quale forum siamo anche ospitati,
vedi link, e dove qui ne parliamo....
Aggiungo che ho riportato il pensiero di Luca Ricolfi de La Stampa per avere un punto di vista anti-DD da valutare e controbattere.
"

(discussione presente anche su forum DiM DiM Forum)
tdb - Mer Set 25, 08:35:14
Oggetto:
Sito: Ottimo risultato di utenti registrati e non, naviganti, in visita ieri, martedì, al sito: 112! Di cui Utenti registrati al Sito: 19, e Ospiti/Naviganti: 93. In 112 computer differenti hanno "letto" sul sito! Shocked
OsteGrogno - Sab Ott 12, 19:55:11
Oggetto:
Messaggi scritti in Rete
(ottobre 2013)


OsteGrogno/Taverna dei Briganti
"Grillo e l'elite M5Stelle
rappresentano una risposta forte (ma non l'unica: un'altra forte è l'astensionismo)
al sistema attuale politico italiano formato principalmente dal PD e dal PDL,
o PD - L e PD + L, in parte corrotto, incapace, e in parte colluso con le mafie a vari livelli, dal Comune allo Stato.
E' importante che il progetto politico di cambiamento non sia solo di matrice di sinistra
perchè l'italiano cittadino lavoratore e rispettoso delle leggi non è solo di sinistra.
Non tiriamo fuori scuse come il fascismo o dittature varie.
Un movimento di cambiamento vero non deve essere solo di sinistra,
sarebbe una cagata galattica e verrebbe inglobato nel tempo dal PD - L."

OsteGrogno - Gio Dic 05, 17:03:11
Oggetto:
PORCELLUM, PARLAMENTO, COLLE, GOVERNO
È TUTTO INCOSTITUZIONALE




"Devastante sentenza della Consulta: cancella il premio di maggioranza e le liste
bloccate, ripristina (salvo nuova legge) il proporzionale puro e delegittima l’intero
sistema. Primo effetto collaterale: potrebbero decadere i deputati di Pd e Sel eletti
in più grazie al bonus abrogato. B. e Grillo: “Elezioni subito”"

versione leggibile


Fonte:
il Fatto Quotidiano
OsteGrogno - Gio Dic 05, 17:33:32
Oggetto:
PORCELLUM, PARLAMENTO, COLLE, GOVERNO
È TUTTO INCOSTITUZIONALE



Immagine


Immagine


Fonte:
il Fatto Quotidiano
OsteGrogno - Gio Dic 05, 17:53:35
Oggetto:
PORCELLUM, PARLAMENTO, COLLE, GOVERNO
È TUTTO INCOSTITUZIONALE



OsteGrogno
su FaceBook
"W LA CONSULTA/CORTE COSTITUZIONALE, W I GIUDICI,
le riforme in Italia le fanno i Giudici!!!
ABBASSO IL PARLAMENTO, DEPUTATI E SENATORI,
il Parlamento non fa riforme
allora li possiamo togliere e mandare a casa!!!
"



Immagine
OsteGrogno - Gio Dic 05, 18:56:26
Oggetto:
PORCELLUM, PARLAMENTO, COLLE, GOVERNO
È TUTTO INCOSTITUZIONALE


Vauro
il Fatto Quotidiano
"LA CONSULTA HA DECISO.
NIENTE PIU' PORCELLUM
ALLAH SIA LODATO!
"


Immagine
OsteGrogno - Ven Dic 06, 09:25:54
Oggetto:
PORCELLUM, PARLAMENTO, COLLE, GOVERNO
È TUTTO INCOSTITUZIONALE


il Fatto Quotidiano
del "giorno dopo"....


Immagine


Immagine



OsteGrogno
su FaceBook
"LA CONSULTA HA BOCCIATO IL PORCELLUM!
W LA CONSULTA/CORTE COSTITUZIONALE, W I GIUDICI,
le riforme in Italia le fanno i Giudici!!!
ALLA FACCIA DELLA KASTA POLITICA
"



Immagine
OsteGrogno - Sab Dic 07, 11:00:53
Oggetto:
PORCELLUM, PARLAMENTO, COLLE, GOVERNO
È TUTTO INCOSTITUZIONALE


il Fatto Quotidiano
del "il giorno dopo il giorno dopo"...


Immagine


Immagine


Fonte:
il Fatto Quotidiano
OsteGrogno - Sab Dic 07, 11:21:53
Oggetto:
PORCELLUM, PARLAMENTO, COLLE, GOVERNO
È TUTTO INCOSTITUZIONALE


il Fatto Quotidiano
del "il giorno dopo il giorno dopo"...


Immagine


Immagine


Fonte:
il Fatto Quotidiano
OsteGrogno - Dom Dic 08, 11:33:46
Oggetto:
W I FORCONI!!!



Immagine



Immagine
pagina de La Stampa


Fonte:
i Forconi
La Stampa
OsteGrogno - Dom Dic 08, 11:37:54
Oggetto:
W I FORCONI!!!



Immagine
pagina de La Stampa



Immagine
OsteGrogno
su FaceBook
"Le infiltrazioni di estremisti ci sono sempre in questi movimenti, come probabilmente nei NoTav e così ne i Forconi, ma sono movimenti spontanei...."



Foto Bar
Foto Bar


Fonte:
i Forconi
La Stampa
OsteGrogno - Dom Dic 08, 17:40:17
Oggetto:
PORCELLUM, PARLAMENTO, COLLE, GOVERNO
È TUTTO INCOSTITUZIONALE


il Fatto Quotidiano
del "il giorno dopo il giorno dopo il giorno dopo"...


Immagine


Fonte:
il Fatto Quotidiano
OsteGrogno - Mer Gen 08, 16:32:09
Oggetto:
Per i "Forconi", Coordinamento 9 Dicembre Parma "i Ribelli del Casello",
il discorso si è spostato nei mesi di dicembre 2013 e gennaio 2014
in Rete su FaceBook
(non stiamo qui per ora a riportarlo per mancanza di tempo libero).

Uno dei concetti di OsteGrogno de la Taverna dei Briganti
a "i Ribelli del Casello"
è stato questo:
"Proporrei più avanti un articolo
che apra ad una visione ampia di ANTAGONISMO
al SISTEMA partitico classico del "regime-kasta" che ci governa e che ci schiaccia;
l'ANTAGONISMO in Italia diviso tra tantissime ispirazioni, tra cui il Coordinamento 9 Dicembre Parma "i Ribelli del Casello",
non ha abbastanza forza per ora da dare input potenti al SISTEMA per cambiarlo in parte,
tanti piccoli e divisi non spaventano più di tanto (--> dividi et impera).
"

Un altro è stato questo:
"Proporrei un articolo
che sposti l'attenzione anche sul concetto di Democrazia Diretta,
che in realtà si sta già facendo in parte al Presidio
che è un'alternativa al sistema partitico-classico italiano.
"
OsteGrogno - Gio Gen 09, 07:34:28
Oggetto:
SISTEMA & ANTAGONISMO

L'ORIENTAMENTO POLITICO MODERNO ITALIANO NEL MEDIO TERMINE...


Immagine


Fonte:
TdB
OsteGrogno - Sab Mar 22, 21:50:58
Oggetto:
Avviso ai Naviganti de la Rete
questa Discussione sul sito TdB è iniziata nel dicembre 2012 e continua nel tempo,
e col tempo si è arricchita ed evoluta, anche nei concetti.
Per il Movimento 5 Stelle, per i fuoriusciti dal M5S (come in parte Democrazia in Movimento),
per Democrazia in Movimento, per i Pirati, per i Ribelli del Casello di Parma (i "Forconi"),
per i civici Comitato Popolare art. 580 cp, per Libera di Don Ciotti, ecc...,
per la Democrazia Diretta, per tutti gli Antagonismi-Antagonismo all'attuale Sistema,
il grosso del discorso de la Taverna dei Briganti, Ostegrogno & Annina,
si è svolto in Rete su FaceBook, e al Bar (la Taverna dei Briganti) de visu con la gente,
e non stiamo qui a riportarlo tutto per mancanza di tempo "libero".

Questa discussione sul sito TdB è composta anche di link e immagini.
Per un periodo di qualche mese, nel 2013, i siti allocati sulla piattaforma MTF,
fra cui anche la TdB,
erano "censurati" nei links e nelle immagini per gli utenti non registrati
ai vari siti, e le discussioni come questa erano poco leggibili
se non solo nella mera parte scritta.
Ora la situazione link e immagini dovrebbe essere tornata alla normalità
e visibile anche ai Naviganti della Rete non utenti registrati.


Appena riesco
pubblichiamo parte del materiale postato su FaceBook
in questi mesi...
OsteGrogno - Sab Mar 22, 21:51:29
Oggetto:
Sistema & Antagonismo
continua nella discussione su TdB

Sistema & Antagonismo
OsteGrogno - Ven Apr 11, 13:15:01
Oggetto:
"Il Partito Pirata Italiano aderisce a L’Altra Europa con Tsipras"


Immagine

Il Partito Pirata, Democrazia in Movimento, e la forma di Democrazia Diretta,
secondo noi devono distaccarsi dall'ideologia sinistra-destra, ed ad alleanze con essa, che ha creato questa Casta politica in Italia.
Il distacco deve essere Antagonistico al Sistema, non può essere colluso al Sistema.
Esempio di distacco Antagonistico al sistema è il M5Stelle di Grillo e Pizzarotti e i vari Presidi liberi de i "Forconi" come il 9 Dicembre senza simboli Parma "I Ribelli del Casello".
Noi "Briganti", osservatori del Territorio, delle Genti che vi transitano e dei loro costumi, siamo contrari ad accordi col Sistema Casta (sinistra + destra).
Noi non valutiamo positivamente che il Partito Pirata italiano aderisca a L'Altra Europa con Tsipras.
Supponiamo che i tentacoli della Casta politica italiana arrivino quasi dappertutto.
La società civile italiana non si salva dai suoi problemi e non raggiunge un obiettivo di benessere totale ed ecoequomondosostenibile senza un taglio netto col Sistema Casta (sinistra + destra) che l'ha ammalata.
OsteGrogno de la Taverna dei Briganti




Sì, il Partito Pirata, è uno dei movimenti nuovi nel panorama politico italiano.
E' nato nel nord europa da meno di 10 anni.
So poco, e di persona non conosco nessuno.
E' uno dei movimenti che auspica la Democrazia Diretta (o la versione Liquida).
Se posso esprimere il mio parere critico:
io non mi sarei mai imparentato con un movimento di sinistra come la Tsipras,
che rappresenta l'ennesimo tentativo di rifarsi la maschera della Casta politica italiana, in questo caso di sinistra, coprendo sotto il solito vecchio mondo rappresentativo e corrotto.
Parere mio.
OsteGrogno de la Taverna dei Briganti

OsteGrogno - Lun Feb 02, 10:57:05
Oggetto:
Sistema & Antagonismo
continua nella discussione su TdB

Sistema & Antagonismo
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB